testata grande2

Cultura e Società

PUBBLICHIAMO IL TESTO CHE SI È AGGIUDICATO IL PRIMO POSTO NELLA SELEZIONE D'ISTITUTO DELLE OLIMPIADI DI FILOSOFIA.

 

isa estetica 01 0 1

Cos’hanno in comune una scultura classica, una cattedrale gotica, un dipinto di Raffaello, una tragedia moderna, una poesia romantica, una melodia per pianoforte e un film d’azione? 

A partire dalle parole di Primo Levi,  le riflessioni di tre studentesse della classe IV A EU, guidate dalla Prof.ssa  Francesca Mastrovito nel confronto sul tema della violenza e della memoria  

 

9788806222680 0 221 0 75

 

Primo Levi, “Sommersi e salvati”, cap.V 

 Violenza, dal latino “violentia”, è un atto inflitto ad una persona al fine di recare danno fisico o psicologico. È, dunque, un’azione, non un’emozione, e conduce all’annullamento morale e corporeo della vittima dell’aggressione.

unnamed

Una vita senza giustizia? È una vita allo sbando, senza riferimenti chiari e sicuri, sempre confusa. Il giusto diventa, dunque, il principio regolatore del nostro agire, il metro secondo il quale si è parte integrante di una comunità, è connaturato al fatto di essere umani e cittadini: è uno tra i bisogni primari dell’uomo, sin dai tempi più antichi.

foglia

Nella storia del genere umano spesso gli uomini sono stati associati a elementi naturali capaci di rappresentarli in modo emblematico e di porre in rilievo loro caratteristiche rese icasticamente. Le mille sfaccettature dell’indole umana hanno trovato espressione nel mondo della natura spingendo autori, fin dall’antichità, a proporle in prosa e in versi. Una delle similitudini più frequenti, nel corso del tempo, è stata  quella degli uomini assimilati alle foglie.

Tenzin

Ancora oggi la questione tibetana rimane drammaticamente aperta, poco affrontata e praticamente quasi sconosciuta in Occidente e in Oriente, proprio lì dove i tentativi di annullare la cultura e la tradizione tibetane ad opera del governo cinese si protraggono ormai da decenni. Ciò però non significa che il Tibet non abbia comunque modo di raccontarsi. Ce lo dimostra Tenzin Dickie, poetessa e scrittrice tibetana nata tra i profughi della diaspora, che ora vive a New York dopo quattordici anni vissuti in India.

E se anche uno studente del Telesio provasse a rispondere a Madame de Staël e alla sua Lettera sulla  maniera e utilità delle traduzioni?

Marie Eléonore Godefroid Portrait of Mme de Staël

IN RISPOSTA ALLA LETTERA DI MADAME DE STAEL

Cosenza, 5 Febbraio 1816

 

Pregiatissima Madame de Staël,

chi scrive è uno studente italiano, amante, come Lei, dei testi e della letteratura, che vorrebbe esporLe alcune sue, personali per carità, opinioni sulla lettera da Lei indirizzata proprio a noi italiani e alla nostra cultura.

Copia di foglie autunnali 3 1280x720

Mimnermo, frammento 1 West

τίˉς δὲ˘ βί˘οˉς, τί˘ δὲ˘ τεˉρπνὸ˘ν ἄ˘τεˉρ χρυˉσῆˉς Ἀ˘φρο˘δίˉτηˉς;

τεˉθναίˉηˉν, ὅ˘τε˘ μοιˉ ‖ μηˉκέ˘τι˘ ταῦˉτα˘ μέ˘λοιˉ,

κρυˉπτα˘δί˘ηˉ φι˘λό˘τηˉς καὶˉ μείˉλι˘χα˘ δῶˉρα˘ καὶ˘ εὐˉνήˉ,

INETRVISTA A SAFFO,

POETESSA DI LESBO.

saffo

Introduzione:

Oggi più che mai, in un’epoca di crisi come quella in cui viviamo, il mondo ha bisogno di ascoltare il canto di autori senza tempo che hanno composto opere immortali per bellezza stilistica, profondità di pensiero e di sentimento.

Il mio ricordo di Gaetano Aversa, uomo e docente incline a tradurre il sapere in esperienza vissuta

 aversa

Vi sono persone che incontri e dal quel giorno fanno parte della tua vita, lasciando lungo il cammino traccia indelebile di sé per gesti, azioni, opere, idee e massime espresse con la volontà di condivisione e con l’umiltà di chi non si propone come pensatore o maestro, semmai come uomo fra gli uomini.

Il mio ricordo del Professore Leopoldo Conforti, indimenticabile “vir bonus dicendi peritus”.  

conforti

 

 

 

La vita consente incontri, che hanno la capacità di divenire una fonte inesauribile di arricchimento umano e culturale, che continua a fiorire anche quando le persone “spiccano il volo”, per passare “oltre” e giungere all’Altrove.